ROBERTO SAVOLDI

attore

ROBERTO SAVOLDI

Nato nel 1957, attore teatrale, regista e drammaturgo bresciano, laureato in Lettere all'Università di Parma. L’esordio professionale come attore avviene con la Compagnia teatrale I Guitti (con la quale il rapporto continua a tutt’oggi), e si consolida con la pluriennale collaborazione, in veste di attore e/o assistente, con il regista Mauro Avogadro (Il Viaggiatore di D. Amiel, I ciechi di Maeterlinck, Il Cavaliere e la Dama di Goldoni). Negli anni, si avvicendano altri stimolanti incontri artistici con attori del calibro di Annamaria Guarnieri, Remo Girone e Paolo Ferrari, e registi quali, oltre ad Avogadro, Luca Ronconi, Nanni Garella, Cesare Lievi, Luca Micheletti, Giacomo Andrico.
Ha all’attivo, ad oggi, una trentina di regie, molte delle quali sotto l’egida dell’Associazione Culturale Alcesti, di cui è stato presidente dal 2002 al 2008.
Fra queste: Doppio Viaggio da Tonino Guerra, Atti degli Apostoli, Il Vangelo di Paolo e Morte e Compianto da Il Conflitto di G. B. Andreini, con Paola Bigatto; alcune messinscene per il Festival del Giallo di Brescia; nonché i lavori di cui è stato anche autore: Che Dio Mi Perdoni. Monologhi e Dialoghi sulla figura di Padre Marcolini (scritto con Milena Moneta e pubblicato per i tipi di Liberedizioni nel 2005) e la commedia en travesti Le Tre Sorelle Buffoli (2006).
Attualmente è responsabile del settore teatro della neonata Associazione Culturale Isola.

IN REPERTORIO:

Il malato immaginario di Molière (Belina / Tommaso / Odoracchio)
La locandiera di C. Goldoni (Conte d'Albafiorita)
La scuola delle mogli di Molière (Crisaldo / Un notaio)
L'uomo dal fiore in bocca / La patente (L'avventore / Il giudice)
Mandragola (Timoteo / Prologo)
Rigoletto / Il re si diverte da V. Hugo (M. de Saint-Vallier)